1993 / 1994

Storia
29
Set
2010

Nuova dirigenza verdestellata: arriva Ezio Caradonna ad affiancare Nicola Pugliese. Nuovo mister è Victor Brogi; il vice è lo storico portiere della Sestrese anni ’50 Enea Venanzi. Direttore tecnico e sportivo è Sergio Ghilino, già citato come giocatore dei “verdi”. Come segretario c’è già da alcuni anni Livio Cagna, anch’egli già giocatore e allenatore giovanile della Sestrese, nonché trainer e dirigente della virtus sestri. Inglobando il settore giovanile del Merlino 8 Marzo, nella Fratellanza confluiscono nuovi giocatori e collaboratori. Sugli spalti di Borzoli vanno in scena i “Boys”, colorito gruppo di giovani che incitano la squadra anche in trasferta, tingendo gli stadi di verdestellato e intonando cori atti a spronare la compagine di Sestri Ponente. La Sestrese deve vedersela con Imperia ed Entella Chiavari. Svettano come sempre Roberto Balboni, Massimiliano Mieli, Tony Santoro e Franco Gagliardi. La squadra “vola” incamerando punti su punti, ma a fine ’93 arriva un crollo inspiegabile: veniamo superati dal Finale, Brogi si dimette e Caradonna, nominato nuovo presidente, affida la panchina a Ghilino aiutato dal preparatore atletico Rapone. Si fanno notare fin da subito i giovani D’assisi, Noris e Petrozzi; il gioco non tarda ad arrivare, e anche con l’aiuto degli ultras il team di Ghilino torna in testa. Il 15 Maggio ad Arma di Taggia si gioca contro l’Argentina, nel match decisivo per l’ascesa al Campionato Nazionale Dilettanti. Partono tre pullman di tifosi da piazza Francesco Baracca, cuore di Sestri Ponente, che si sommano alle auto di supporters e simpatizzanti. Ad Arma si vince, Gagliardi fa i miracoli parando un rigore al 95′, e si va in Interregionale. I “Boys” aspettano in serata a Sestri gli artefici della vittoria e portano in trionfo mister Ghilino, Balboni e compagni.