1974 / 1976

Storia
29
Set
2010

La Sestrese si deve accontentare del 4° posto (39 punti). Il girone lo vince il Little Club Itala (44 punti). La nuova stagione vede di fronte le due gloriose squadre di Sestri Ponente: la F.S. Sestrese 1919 e la Virtus Sestri 1917. Il 22 dicembre derby elettrico: spalti gremiti per Virtus-Sestrese; vincono i biancoviola 1-0 con rete dell’ex Ghilino. Nel match di ritorno, finito 0-0, rissa e tre espulsi. Campionato anonimo. Sestrese 5ª in classifica. A giugno si costituisce il comitato “Pro Fratellanza Sestrese” che si prodiga per riorganizzare la società e riportarla a livelli più consoni. Entrano nuovi dirigenti, e lo staff nel ’75 è il seguente: Vincenzo Bonioli, Callisto Bagnara, Mario Canepa, Enrico Ardito, Felice Guidotti, Eolo Parodi, Pio d’Amore, Giuseppe Facco, Tullio Ferrari, Osvaldo Pastorino, Alessandro Zanchi, Giuseppe Piccardo, Gino Cavanna, Giuseppe Marcenaro, Manlio Mori, Costante Malaspina, Ernesto Celesia, Giorgio Zanazzo. Il presidente Muratore passa la mano e diventa nuovo “patron” il comm.Bonioli. Viene costituita anche l’Associazione Veterani Calciatori della Fratellanza Sestrese, presidente Ettore Pesce. Prima parte di campionato discreta, ma nel ’76 la Sestrese incappa in alcune sconfitte di troppo e rimane in 1ª categoria. Il 4 ottobre ’76 si parte a spron battuto. Fratellanza Sestrese-Voltrese Vultur 2-0. Formazione: Bernini, Andreani, Guida, Chiesi, Casalino, Morgavi, Traverso, Varona, De Ferrari, Rolleri e Rosazza. All. Maglioni. Da segnalare i bei successi su Virtus Sestri (1-0), Bolzanetese (4-0), Necchi Solferino (5-1) e Libarna (2-1).