1925 / 1926

Storia
29
Set
2010

Il girone A di II divisione è composto così: Sestrese, Rivarolese, Derthona, Como, Fanfulla, Monza, Biellese, Milanese, Canottieri Lecco, Atalanta, Juventus Italia, Corniglianese, Novese, Savona, Valenzana, Astigiani, Spezia e Vado. Il ’26 è un anno cruciale: viene soppresso per sempre il Comune di Sestri Ponente, e così tutti quelli del genovesato che assieme, formeranno la “Grande Genova” voluta dal regime. Il risultato sportivo più importante da ricordare è il 4-2 col quale la Sestrese batte il Gruppo Sportivo FIAT di Torino, con tre reti di Zunino e una di Jonata. Il 20 Giugno la rivalità tra i “verdi” e gli “striscioni” del Savona si fa più aspra. Sul campo neutro di Villa Scassi, a San Pier d’Arena, Sestrese-Savona 2-0, con incidenti tra i tifosi prima e dopo l’incontro. Scontri però prontamente repressi dalla forza pubblica. Il campionato finisce con la Sestrese al secondo posto dietro allo Spezia di un solo punto. A fine ’26 la Sestrese strapazza la Speranza Savona 5-0, il Legnano 3-1, il Derthona 2-0 e ottiene importanti pareggi contro US Milanese, Novara e gli Astigiani.